Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione POLICY

Solidarietà in buone mani

primi sui motori con e-max

L’Associazione “Solidarietà in buone mani” è stata fondata il 12 Aprile 2003 da un gruppo di amici e collaboratori di lunga data del compianto Padre Arturo Buresti, Missionario Marista impegnato per oltre trent'anni nell'aiuto verso i popoli sottosviluppati. L'Associazione è stata costituita per trasferire in una nuova dimensione collettiva l'opera missionaria del Padre Buresti e per garantire a tutti i benefattori che gli aiuti, prima di tutto quelli economici, sono interamente destinati agli scopi missionari. L'Associazione distribuisce le risorse raccolte mediante le Congregazioni Missionarie con cui collabora (Padri maristi e suore missionarie mariste, Missionari Comboniani, Missionari Saveriani, Missionari del Preziosissimo Sangue) ed altre organizzazioni umanitarie impegnate nella cooperazione e nella solidarietà a vantaggio dei più poveri.

 
meoni2
arturo3
arturo2
arturo4
africa1
elisa1

 L'Associazione vigila sul buon utilizzo degli aiuti assegnati operando nella più totale trasparenza, ed invia periodicamente gli aiuti economici alle centrali missionarie sparse nel mondo; l'Associazione non ha spese aggiunte di nessun genere e si fonda sul volontariato della sua struttura. Dopo la scomparsa di Padre Arturo, nel novembre 2007, l'Associazione è guidata da Don Giuliano Faralli, già sostenitore dell'opera missionaria di Padre Arturo ed anch'egli, per vocazione, impegnato da sempre nel campo della solidarietà internazionale

Copyright © 2009-2015 - solidarietà in buone mani - Manciano Castiglion Fiorentino (Ar) - Tel 0575 - 65.30.05 cell. 338.640.636.2
All Rights Reserved solidarietainbuonemani.it                                    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.