Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione POLICY

Quarto viaggio missionario in Sierra Leone

primi sui motori con e-max

L'Associazione "Solidarietà In Buone Mani Onlus" torna nel paese africano che guarda con speranza al futuro

 

Don Giuliano Sierra LeoneLa partenza è prevista per il giorno 9 aprile prossimo: si tratta del quarto viaggio missionario in Sierra Leone compiuto dall’Associazione Solidarietà In Buone Mani Onlus di Castiglion Fiorentino e guidato dal Presidente Don Giuliano Faralli. Lo accompagnano gli amici e sostenitori Mario Frappi e Giorgio Bernardini.

Mario Frappi, imprenditore molto conosciuto nel territorio, da tempo sostiene tenacemente l’Associazione in memoria del figlio deceduto Luca Frappi. Lo scopo del viaggio è infatti quello di andare a visitare i numerosi progetti portati a termine negli ultimi 2 anni, e si tratta in prevalenza di pozzi realizzati alla memoria o da altrettanti benefattori, aziende etc..

 

Con entusiasmo si guarda anche i nuovi progetti che verranno avviati grazie a questo viaggio, organizzato in collaborazione con i missionari saveriani. In particolare si intende promuovere nuove attività nel settore agricolo e dell’allevamento, obiettivi già da tempo concordati con i saveriani.

La delegazione si recherà anche a Mongo Bendugu, che in ordine di tempo è l’ultima missione avviata dai saveriani in una zona poverissima collocata al confine con la Guinea. A questa missione è stato assegnato Padre Carlo Di Sopra, proveniente da Pordenone e oramai in Sierra Leone da circa 20 anni. Padre Carlo è un missionario di grande esperienza.

La Sierra Leone ha superato con tranquillità le recenti elezioni del novembre scorso e ora guarda con maggiore serenità rispetto al passato ad un futuro di pace e sviluppo. Grande è stato in questo processo il ruolo della chiesa cattolica e dei missionari saveriani, considerati da tutti una componente della società sierraleonese portatrice di equilibrio religioso ed umano, oltre alla importante opera di solidarietà.

La delegazione visiterà anche una scuola materna di Kabala dove ci sono 65 bambini e che è stata di recente adottata dall’Associazione stessa, nell’ambito del continuo impegno a favore di questo popolo. Verrà fatta anche tappa a Kondembaya, villaggio celebre per ospitare la scuola donata da Leonardo Pieraccioni e dove è stato fatto anche un pozzo.

La Sierra Leone è un paese molto povero ma altrettanto generoso di calore umano; l’Associazione e tutti gli amici, i benefattori e i sostenitori attendono gli sviluppi di questo viaggio per rinnovare ogni sforzo per il bene di questo paese africano.

Copyright © 2009-2015 - solidarietà in buone mani - Manciano Castiglion Fiorentino (Ar) - Tel 0575 - 65.30.05 cell. 338.640.636.2
All Rights Reserved solidarietainbuonemani.it                                    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.